(Genova)ore 13:28:00 del 09/12/2016 - Categoria: , Cronaca, Tecnologia

Ma i call center sono astratti o hanno un riferimento giuridico e un responsabile da perseguire? Si può perseguire legalmente questa gente oppure si deve continuare a subire queste molestie? Se io mi dimentico di pagare una bolletta mi mettono in croce e questi la passano liscia. Certo è il gioco dei tre barattoli nessuno è responsabile,ma io poi ho il contratto valido con una società,quindi il modo per perseguire queste truffe si può trovare.Comunque la soluzione migliore è quella di richiudere immediatamente la comunicazione al momento che si identifica che l'interlocutore non è persona conosciuta o desiderata.

La pagina Facebook della Polizia di Stato "Una vita da social" ha da poche ore diffuso un post per invitare tutti gli utenti a prestare la massima attenzione nel caso in cui doveste ricevere una telefonata da parte di un operatore. Come riportato dagli agenti delle forze dell'ordine sul social network: "Se vi arriva la telefonata da parte di un operatore che volutamente rimane sul generico: ‘Buongiorno è la compagnia elettrica, ci risulta una sua bolletta insoluta, ma forse ha pagato e dobbiamo verificare'. E lì scatta la trappola".
Stando alle segnalazioni di numerosi consumatori che sono stati vittima di questa truffa telefonica, da qualche settimana una serie di utenti sono stati contattati da un gruppo di operatori che con la scusa di verificare il pagamento di una bolletta chiede una serie di informazioni con il solo scopo di ottenere dalla vittima il codice Pod, una sorta di pin bancomat della bolletta che identifica il posto fisico dove avviene il prelievo dell’energia elettrica: "Se lo comunicate al telefono siete spacciati. Il vostro nuovo contratto è partito!".


La voce vi chiede: “Lei è il sig. Tizio, residente in via eccetera e eccetera”. Ecco la registrazione è iniziata e voi sicuramente risponderete: “Si”. E con la vostra voce avete confermato i dati.
Nel caso in cui doveste ricevere una telefonata da parte di un call center l'invito è dunque quello di prestare la massima attenzione alle informazioni che comunicate e soprattutto evitare di riferire il codice Pod, necessario all'attivazione di una nuovo contratto. Una volta attivato il contratto con il nuovo operatore sarà necessaria una raccomandata con ricevuta di ritorno, che potrete fare quando scoprirete di avere aderito ai servizi di un nuovo gestore. Inoltre, come consigliato dalla Polizia di Stato su Facebook, quando ricevete una chiamata da un operatore, alla richiesta del vostro nome, anziché rispondere ‘Si' domandate ‘chi parla?' così la registrazione salta.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Lotta alle fake news? Il Bavaglio al web una cosa ILLEGALE! Ma non ve lo diranno mai
Lotta alle fake news? Il Bavaglio al web una cosa ILLEGALE! Ma non ve lo diranno mai
(Genova)
-

Lotta alle fake news, o meglio alla libertà d’opinione: il decreto legge firmato da Adele Gambaro arriva in Senato (commissioni giustizia e affari costituzionali) e riapre la polemica sulla legge-bavaglio, tra profili di incostituzionalità, correttivi leg
Lotta alle fake news, o meglio alla libertà d’opinione: il decreto legge firmato...


(Genova)
-


Dopo tante indiscrezioni la "Facebook Tv" arriva davvero. Il social network da...

Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO
Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO
(Genova)
-

Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un regolamento di conti.
Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un...

Juve-Ndrangheta: Agnelli verso Squalifica di 3 anni!
Juve-Ndrangheta: Agnelli verso Squalifica di 3 anni!
(Genova)
-

Ci sono intercettazioni telefoniche che confermano tutto , è da tempo che lo/li controllano, quando vengono rese pubbliche quese notizie, è perchè ci sono prove sufficienti a fermare le indagini e avere prove sufficienti per accusare qualcuno, poi che uno
Ci sono intercettazioni telefoniche che confermano tutto , è da tempo che lo/li...

Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
(Genova)
-

Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus pericolosi come WannaCry o Petya, i due ransomware (il virus del riscatto che cripta i dati del computer e chiede dei soldi all’utente per sbloccare l’accesso ai documenti) che hanno
Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati